“Dal Cuore si possa ritornare al Cuore”
(Ludwig van Beethoven, 1823. Epigrafe alla Missa Solemnis)

Qual è, oggi, la bussola che deve guidarci sulla strada della riscoperta del “bello musicale”? È questa la domanda che, sin dai primi anni di studio, mi sono posto. Quale, dunque, la risposta? Arroccarsi su posizioni elitarie e ideologiche, abbiamo visto sulla nostra stessa pelle, ha portato risultati inversi a quelli cercati; continuare su strade già battute? Procedere, affannati, alla ricerca di nuove vie?

Se solo provassimo ad “ascoltare” con tutta l’umanità e l’intelligenza che possediamo, ponendo l’accento non solo sul mero artigianato musicale ma considerando tutti i fattori in gioco! Basterebbe paragonare il risultato con ciò che di vero e profondo è immanente a ciascuno di noi: quell’insieme di desideri, domande e attese che gli antichi chiamavano “Cuore”.

È in questa direzione che faccio mia la splendida epigrafe beethoveniana alla Missa Solemnis affinché “dal Cuore si possa ritornare al Cuore”.

 

Prossimi eventi

16.09.2018
Compositore.
Prima esecuzione assoluta di 'ABUN, Padre nostro in aramaico per voce maschile, violino e orchestra.
Palermo Classica Symphony Orchestra, Carmelo Caruso - Direttore.
Rocco Tarantino - voce.
Gioacchino Di Stefano - Violino.
10.08.2018
Direttore di Produzione e Compositore.
Concerto dell'ISSM "A. Toscanini" di Ribera al Teatro antico di Segesta.
Esecuzione di THE BIRTH, per coro e orchestra.
Coro e Orchestra dell'ISSM "A. Toscanini" di Ribera, Gaetano Randazzo - Direttore.